sketch (10.2.08)

tu non senti mai di dovertene stare a casa a pensare e mettere ordine in testa?

si ma non ci riesco mai a mettere ordine, alla fine penso che un giorno mi sveglierò e tutto mi sembrerà più chiaro.. perchè più cerco di mettere ordine e più trovo disordine e alla fine mi sento sommersa da tutto, impazzisco.. perciò accetto il mio umore lunatico, la mia tristezza se viene.. la mia allegria..

a me sai cosa dà fastidio?

cosa?

che permetto che il mio umore cambi per una parola detta o non detta, per un’azione fatta o non fatta, per un certo sguardo delle altre persone!! non mi sopporto quando permetto questo!

sei sensibile.. e tu sei così.. più lotti perchè questo cambi e più questo accade.. perchè ti turbi per lo sguardo e perchè ti turbi.. diventa un circolo vizioso.. invece pensa a coccolarti.. consola la persona sensibile che c’è in te e col tempo diventerai meno “esposta” agli altri..

ma come si fa a coccolarsi??

si fa che non ti infastidisci di secondo livello, almeno e quando fai qualcosa che potenzialmente può darti fastidio.. pensi “oh vabè, io questa sono” e sei la prima a perdonare i tuoi errori.

che vuol dire che non ti infastidisci di secondo livello?

che rimani male sia per lo sguardo mancato (primo livello) sia per la tua reazione (secondo livello)

=)  mi piace questa filosofia!

sono contenta!

devo coccolarmi=non mi preoccupo della mia reazione e mi perdono!! giusto??

messaggio arrivato! hai percepito perfettamente!

e poi si dice che parlare non serve a niente!!

sketch (10.2.08)ultima modifica: 2008-02-17T13:40:00+01:00da es-senza83
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “sketch (10.2.08)

Lascia un commento