ppt

che si fa pur di non studiare.. i servizi a casa!!
sono stata un’ora in cucina a lavare piatti, bicchieri, posate, pentole.. e pulire tavolo, ripiani, macchinetta del caffè (i fornelli me li sn risparmiati! anche xkè a mia madre nn piace mai come vengono se non come li fa lei!).. (cosa che faccio davvero raramente!!).. ora sono stanca.. ma mi spetta l’ultima grande fatica: la presentazione per la seduta di laurea!.. lo so, l’ultimo sforzo!.. solo che poi così non è! poi c’è l’esame da ingegnere e poi si devono imparare un mucchio di altre cose per poter lavorare.. non si finisce mai!.. è questo è il bello, so anche questo.. solo che a volte.. a volte trovo tutto così inutile.. e vorrei.. vorrei..

 

lavare i piatti è rilassante (ma mia madre meglio che non lo sa!).. un po’ penso a come combattere il grasso.. lo sporco (e qnd ci riesco è una bella soddisfazione).. e un po’ penso..

 

ho pensato che, quando leggo un libro o un blog, quando ascolto una canzone tento sempre di trovare una risposta.. o le parole adatte per descrivere me.. i miei stati d’animo.. quello che vorrei comunicare e che sola non sono capace.. e quindi spero che magari gli altri, scrittori, gente comune, musicisti possano aiutarmi.. farmi arrivare dove sola non arrivo.. per paura o per pigrizia.. a volte “ascoltare” mi è così illuminante.. solo che ci sono cose che sono inspiegabili per tutti o che la cui spiegazione non mi soddisfa..
a volte leggo anche me.. per gli stessi motivi.. solo che poi divento sempre triste dopo.. e non riesco a spiegarmelo se non ammettendo che io stessa sono “davvero triste”.. ma perchè poi?
mi dicono che penso troppo, che mi faccio troppi problemi.. non hanno torto..

 

quindi vado in cerca di parole.. le ultime sono state quelle di domenica sera in macchina con mia sorella: “gocce di memoria” di giorgia.. sola non l’avrei mai sentita.. ma lì, al buio, in silenzio.. ho ascoltato le parole, ho iniziato a guidare piano e..

 

ultimamente, però.. le parole non le sopporto!
nè quelle scritte, nè quelle dette, nè, soprattutto, quelle non dette..! si credo siano proprio queste che odio di più.. eppure sono la prima a crearle..
e allora ripenso sempre le stesse cose.. che non voglio “mescolarmi”.. che non mi auguro a nessuno.. che spero che tutto finisca presto..

 

cattiva.. sono molto cattiva!

 

..sfondo blu elettrico con caratteri bianchi!.. nome.. rigorosamente in verde!

pptultima modifica: 2008-04-22T18:35:00+02:00da es-senza83
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “ppt

  1. A volte le risposte non ci sono, e se ci sono son ben nascoste e poco propense a farsi trovare.
    A volte, troppo spesso, tutto sembra davvero inutile, ma la gioia di quando scopri che in realtà non lo è non ha prezzo….(per il resto cè mastercard….)
    saludos

Lascia un commento