qui non arrivano gli angeli..

non scrivo xkè..??

 

xkè manca il tempo?!.. o le parole?!.. o forse manca proprio l’origine.. cioè il sentimento.. lo stato d’animo.. è possibile non averne?!.. o forse solo non li sto ascoltando.. non li dò retta.. non tento di analizzarli.. vivo e basta..

 

si certo.. qlcn penserà.. “è meglio così!”

 

però.. io non so.. è come se stessi perdendo qlcs.. sto perdendo i miei pensieri.. e con loro la mia presa di coscienza di quanto mi sta accadendo.. e sta accadendo proprio qllo ke volevo evitare.. essere risucchiata dal sistema..!! ma a quanto pare tutto ciò sembra inevitabile!.. a meno che.. a meno che non si ha il coraggio.. ed è ormai risaputo di quanto io non ne sia affatto dotata..

 

stasera in auto.. sul sedile posteriore.. con il corpo completamente abbandonato e la testa stancamente poggiata.. guardavo il cielo.. eppure no.. c’era un leggero venticello fresco.. e con lui.. gli angeli..

 

http://es-senza83.myblog.it/media/01/01/c1056fb93a324f3acc406994c2ed951c.mp3
 

 

ed ecco che mi risintonizzo con me e mi sforzo di capire che mi sta succedendo e come il mio essere la stia vivendo..

pare che i cambiamenti tanto attesi siano alle porte..

e invece di guardare avanti penso a ciò che ho vissuto.. sulla mia pelle e sul mio cuore.. e non parlo solo di cicatrici e di amore.. ma di tutto.. in particolare della fretta che avevo di crescere.. diventare grande per essere “libera”..

ora che sono quasi dentro l’età adulta.. vorrei tornare indietro e vivere con la mente più lentamente.. perchè la verità è che più si cresce e più le cose si complicano.. e il tempo non fa che diminuire.. mi chiedo perchè mi rendo conto.. cioè apro gli occhi e riesco a toccare con le mani e distinguere perfettamente meccanismi, cose e persone, problemi e soluzioni, pensieri e sentimenti sempre dopo.. molto dopo.. sempre troppo tardi..

 

e intanto adesso vivo quello che capirò più avanti.. ora è come se stessi imbambolata.. non vedo, non capisco, non tocco.. vivo.. vivo e basta.. e basta.. (capisci?)

 

e sento che dentro è tutto ingarbugliato.. raccapezzarmi.. si dovrei.. e le ore nel treno nelle quali potrei iniziare a tentare di sbrogliare.. le passo a leggere.. a fuggire in altre dimensioni.. o ad ascoltare la musica per far esplodere ciò che mi implode dentro.. a dormicchiare confondendo pensieri con sogni e desideri dell’inconscio o a chiacchierare scoprendo le vite altrui che incrociano la mia.. (e sono diventata socievole!!)

 

però.. una cosa è certa.. dentro resta sempre quell’esigenza.. quella maledetta esigenza di una carezza..  

 

(..e inizio a invidiare i baci distratti che si danno per strada le coppie e che di sfuggita catturano la mia attenzione mentre.. mentre vivo.. vivo e basta)

qui non arrivano gli angeli..ultima modifica: 2008-06-14T01:20:00+02:00da es-senza83
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “qui non arrivano gli angeli..

  1. Fino ad una certa età si ha a che fare con poche responsabilità, esse sono il giusto peso da affrontare in quel periodo poi le cose si complicano ma si scoprono anche cose piacevoli. Essere adulti significa anche sopportare il peso di determinate scelte senza scaricarlo su altre persone, lo sbaglio semmai è pensare che ormai non c’è più tempo per sognare. Ci sono degli interrogativi che rimaranno sempre a prescindere dalla presenza o meno di una carezza, semmai la carezza di cui tu parli ti potrà aiutare a vivere meglio. Jack

Lascia un commento