“fammi vedere che cosa vuol dire partire davvero”

24/06/2008 – 18:00

“il suo terzo e ultimo colloquio ha avuto esito positivo.. le invio l’impregnativa di assuzione..”

(ah!.. caxxo.. emmò??!)

 nn realizzo..

 

27/06/2008 – 18:00

“accetto!”

“bene.. giorno 15 firma il contratto, giorno 21 comincia.. telefoni al dott. XXXXX per sapere dove dovrà andare.”

inizio a realizzare…

 

28/06/208 – 20:42

“come farò senza di te?!”

(caxxo!)

realizzo un po’ di più!

 

29/06/2008 – 00:15

“meno male che dormiamo già in stanza separate.. altrimenti il trauma del distacco sarebbe stato peggio..”

(caxxo! caxxo! caxxo!)

realizzo sempre più!

 

29/06/2008 – 2:14

“deve essere atroce per dei genitori tornare a casa e non trovarvi nè dover più aspettare una figlia che per quasi 25 anni è vissuta in quel luogo con loro.. una presenza in meno a casa.. per quanto fossi “assente”… c’ero.. “di là”.. o “in facoltà”.. ma c’ero..”

 

ecco frasi e pensieri che a poco a poco mi stanno portando a realizzare ciò che realizzerò davvero il 21 luglio!.. o forse anche più in là..

 

parte della mia strada un po’ si è snebbiata.. vedo avanti per qualche metro.. bene.. e so che superati questi metri.. si vedranno anche un po’ di km più in là..

 

“più paura o più eccitazione?!” (mi hanno chiesto!)… eehh.. decisamente entrambi!

ora si che starò sola.. sola davvero.. e potrò contare solo su me!.. e dovrò ricominciare a conoscermi.. proprio ora che qui avevo trovato un equilibrio con me.. la mia casa.. e i miei amici.. dovrò reagire a questo enorme scossone.. il mio primo enorme scossone!.. dovrò avere calma.. pazienza.. determinazione.. e forza e coraggio.. “solo” questo..!

 

forse esagero?!.. non so.. ma perderò molto senza sapere se acquisterò qualcosa di meglio o semplicemente qualcos’altro..

 

si certo.. io l’ho desiderato.. ma.. forse questo è uno dei pochi desideri che si avvera.. sono così abituata a non vederli avverati che allora mi metto a desiderare anche l’impossibile.. o almeno il “quasi” impossibile.. e vedevo così difficile l’attuarsi di quel “quasi”..

 

intanto inizio già a vivere di malinconie.. attraverso le strade della mia città diversamente!.. apprezzo molto di più tante cose.. e persone.. e luoghi che mi hanno vista crescere.. si.. tornerò.. lo so.. ma non avranno più lo stesso sapore.. non lo hanno già ora.. figuriamoci tra un mese..!

 

di certo questi che restano saranno giorni intensi.. cose da fare e acquistare.. persone da vivere a pieno e senzazioni e emozioni da conservare e portare con me…

 

divento sempre più adulta.. il processo è irrefrenabile.. senza sosta.. e inevitabilmente irreversibile..

 

ieri mia sorella ha fatto 30 anni!!… T R E N T A   A N N I ! ! !

cavoli!.. quando vedevo film e leggevo di libri o osservavo marginalmente l’altrui vita.. mi sono sempre sentita così.. così l o n t a n a . . . come se certe cose non mi avrebbero mai toccato… mai coinvolta… e invece.. stanno sempre più sulla mia pelle.. e iniziano a radicarsi e a lasciare segni…

ho regalato un anello a mia sorella.. simbolo del legame no?!.. e poi così il sabato quando uscirà lo metterà e penserà a me!.. 

 

mi escono già lacrime..

al treno.. giorno 20 come farò?!  

 

http://es-senza83.myblog.it/media/01/00/2d3b7db581419025e8e48187233be5b4.mp3

 

PS:.. e poi altri dubbi sono stati risolti.. non direttamente… ma ho compreso..

“fammi vedere che cosa vuol dire partire davvero”ultima modifica: 2008-06-29T10:45:00+02:00da es-senza83
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su ““fammi vedere che cosa vuol dire partire davvero”

  1. letto post…..x prima kosa t faccio i migliori auguri x essere riuscita a trovare lavoro…
    Tt le emozioni ke hai deskritto sono normali quando c s stakka dalle proprie radici,si lascia la strada vekkia e nn si sa kom’è la strada nuova…
    Nn so kosa vogliono dire le parole ke sto x dirti ma anke a me dispiace ke vai via….kome se c konoscessimo,kome se abitassimo nella tua città (ke io dovrei poketto konoscere……).
    Sembra ke andare via a Roma a lavorare, voglia dire anke andare via da qui e questo è triste…ke stranezze,vero?

Lascia un commento