quei “soliti” ritorni…

i ritorni da mare sono sempre così…………….. sempre così densi!!

 

sempre il sedile posteriore che ti culla.. sempre un leggero vento ti che accarezza.. sempre la solita musica che ti penetra.. e poi….. poi…. poi quando c’è un cielo come quello di oggi……

 

celeste.. quasi lilla quasi bianco.. nuvole.. bianche… che sembrano attratte dal sole.. qualcuna osa essere grigia.. ma non minacciosa.. il sole è coperto.. ma sai che sta lì dietro.. lì… dietro quelle nuvole che si accendono!.. ma la scena più bella è vedere i raggi che le attraversano e illuminano un pezzetto di superficie di mare azzurro lì.. lì in fondo.. dove sembra fermo.. dove tocca il cielo.. mentre il resto.. il resto resta in ombra e sembra che proprio in quel punto stia per accadere qualche sorta di miracolo.. e c’è quello scoglio sulla destra che sembra fare lo spettatore…

 

si.. questo ritorno è stato così.. e in rigoroso silenzio di contemplazione esterna.. giusto x distogliermi ogni tanto dalla mia costante analisi interna… xkè questi sono giorni strani.. giorni di addii pronunciati come saluti… giorni di luoghi e strade finiti vissuti di passaggio… giorni un po’ malinconici ma vivi… perchè si sa.. è qnd stai per perdere che senti di vincere quel maledetto non senso che ti fa scivolare nel vuoto…

quei “soliti” ritorni…ultima modifica: 2008-07-18T20:13:00+02:00da es-senza83
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “quei “soliti” ritorni…

Lascia un commento