i 3 istanti appena dopo

sono qui.. durante il giorno 3 sono i momenti che attendo sempre con ansia.. l’istante appena dopo che attraverso le porte automatiche dell’ufficio e faccio un respiro profondo mentre ascolto finalmente la canzone che mi è stata dentro per tutto il giorno.. l’istante appena dopo che faccio l’accesso al blog.. e l’istante appena dopo che spengo la luce e mi infilo nel letto..

 

tutti e 3 istanti di liberazione!.. di sollievo!

 

oggi il respiro all’uscita è stato particolarmente bello.. la luce mi ha atteso come sempre.. l’aria era frizzante.. fresca.. mi sono stretta tra le braccia e mi sono lasciata attraversare dall’aria.. qui a roma pare più leggera della città dove vivevo.. poi nn so.. saranno gli alberi.. il cielo che osservo sempre dopo che esco dai portici.. non so.. non so.. ma mi sento così bene!

 

poi qui.. oggi non vedevo l’ora di tornare qui.. qui da me.. e versarci tutto quello che trattengo.. che intrappolo nel fondo..

 

stamattina è stata come le altre.. ho riso e lavorato.. grazie al mio collega rispettivamente di sinistra e di destra.. qsto da un paio di giorni è meno nervoso e più buono… mentre l’altro è sempre così simpatico e ironico.. e mi ci trovo sempre così bene!

 

ho tentato di pensare poco.. un altro collega vedendomi silenziosa a pranzo (parlavano solo di calcio!!) mi ha detto: “non ci pensare!.. tanto sono tutti bastardi!.. non ci pensà!”.

 

ad ogni modo i miei cari pensieri ci sono stati.. ma erano, contro ogni aspettativa, abbastanza tranquilli.. in fondo non mi cambierà la vita.. mi ha solo “toccato” di striscio.. certo resta un po’ la vergogna dell’essermi scoperta.. ma pazienza.. che male c’è a dire a qlcn che ci piace?!.. al massimo gli avrò aumentato l’autostima!.. mentre la mia un’altra volta ha subito una bella botta al ribbasso!.. ho perso il conto di quelle che ho preso ormai!.. ma più vado avanti e prima mi riprendo.. forse divento cinica.. chissà.. ma ora voglio riprendere da dove ho interrotto.. dalla mia vita da single.. da libera.. posso andare dove voglio e con chi voglio.. x lavoro o x diletto.. posso oziare o ammazzarmi di lavoro.. indipendenza si chiama.. e ne dovrei approfittare più che posso..

 

ieri ho fatto un colloquio con un’altra azienda.. e, a parte qlk attimo di senso di inferiorità che nn ho dato a vedere.. per il resto mi sono piaciuta.. mi sono davvero piaciuta!.. ero tranquilla.. a mio agio.. decisa e sicura!.. come se ormai fosse un’esperta! ma in realtà era solo la sicurezza di chi non ha da perdere nulla!.. resta il fatto che ogni tanto mi meraviglio anche di me stessa.. come la meraviglia nello scoprire la mia forza nel tornare a casa e lavare o stirare e cucinare o lavare i piatti.. nel fare la spesa.. nel gestire i soldi.. mi sono sempre chiesta come facesse mia madre.. ora lo so.. non ha scelta.. e nemmeno io ce l’ho.. e così inevitabilemente il tempo per pensare si riduce.. ci si immerge nel mondo adulto e le paranoie si dileguano senza che ce ne accorgiamo… chissà che tra un po’ non accadrà anche a me.. mmm.. forse no.. intanto almeno il mondo del lavoro pare apprezzarmi.. e per quelle poche ore io sembro adatta!

 

la mia cara paranoia… ha perso ogni soggetto a cui rivolgerla adesso.. ora è libera.. leggera vaga nell’aria che mi circonda.. potrei darle come soggetto da massacrare me stressa.. con me sono sempre così dura!! mi sgrido in continuazione!.. chissà xkè poi… oggi però l’ho fatto poco.. mi sono coccolata.. si certo.. coccolata con i miei pensieri.. mi sono detta di stare tranquilla.. che devo solo ripensare a me di nuovo sola.. senza pensieri paranoici x nessuno.. libera.. mi sono sentita libera.. certo c’è qualche strascico… ma tra qualche tempo spariranno anche quelli.. intanto ho compreso che ancora una volta non sono pronta.. no.. mi chiedo se lo sarò mai.. mi chiedo chi mai potrà stare accanto a una così buia come me.. con quel velo di tristezza costante nei miei occhi.. chissà se lo copro bene.. ma oggi nessuno mi ha chiesto, vedendomi, “tutto bene?”.. forse quel velo appare solo quando sono sola.. devo essere diventata brava a recitare.. mi sento così finta! eppure in mezzo agli altri un po’ mi riprendo.. certo non tutti.. però almeno a lavoro ho qlcn che mi fa bene…

 

ora attendo che la lavatrice (nera) finisca.. mi vedo il secondo tempo di “l’appartamento spagnolo”.. e poi giovedì.. che uscirò prima.. mi comprerò un paio di libri nuovi!!.. se nn troverò nessuno con cui passeggiare.. mi rinchiuderò in qualche libreria.. ora ho il bancomat!!  =P

 

e poi.. poi… poi il terzo momento!!  =D

i 3 istanti appena dopoultima modifica: 2008-09-16T22:17:39+02:00da es-senza83
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “i 3 istanti appena dopo

  1. io adoro gli elettrodomestici neri della .::’smeg !
    penso ke nn hai bisogno dei miei consigli x fuggire via dalle tue ossessioni
    sei sulla strada giusta
    cerca solo di non credere ke le cose si cancellano da sole, col tempo
    hai mai visto una parete ridipingersi da sola???
    vai avanti forzatamente e cerca nuovi stimoli, nuove xsone, anke nuova musica, senza però cercare di “non pensare”
    affronta i vecchi pensieri con nuove idee
    x qanto riguarda MINA “oh mina, ho xso il controo-llo”
    magari qella storia te la racconto qando siamo abbastanza intimi da prendere il caffé insieme 😉 ok?
    b giornata

    ps ke consigli da guru new age.. vabbé, vado a fare colazione con un po’ di aperol così torno in me

  2. già ieri sera mi ero accorto ke il mio commento kissà x qale motivo era apparso incompleto per 3/4 :: riposto!
    *cmq t consiglio di nn rispondere altrove ai commenti ke t lasciano sennò ki legge solo qui perde il filo*
    -internet è qasi sempre acceso anke qando nn c sn, xciò nn devo connettermi mica! =p .. a volte qando c é l occasione e il tempo mi piace svegliarmi con tutta calma e prendere il mio forte e lunghissimo caffé in un bicchiere di vetro lungo e largo, simile al Collins glass, e mi piace farlo a piccoli sorsi, tenendo il labbro inferiore al bordo del bickiere, inclinato, con un angolo di 45 gradi circa verso di me, annusandone l’aroma ke a salire si fa strada nelle mie narici; e così a volte leggo qualcosa, in penombra, seduto a gambe conserte sul mio piccolo divano alla sola luce del monitor del mio pc..
    [anke se il mio racconto è dettagliato non vuol dire ke faccio questo così spesso..infatti quasi sempre sn in ritardo!]
    -non faccio colazione con l Aperol(anke se a volte se faccio tardissimo mi sveglio all’1 con l aperitivo)ma generalmente come ho appena detto con un caffé(doppio se non triplo) addolcito con miele di acacia …. e poi marmellata&fette! Ho detto ironicamente dell Aperol essendomi accorto di come i miei consigli non fossero molto “virili”
    -non ricordo davvero cm sn finito qui, probabilmente cercavo il testo di phantastica e google mi avrà segnalato il blog x via della frase ke usi
    ::ciao::

    ps ke delusione, allora non hai una lavatrice nera .::·smeg!

Lascia un commento