che c’è

confine tra dove piove e dove no..

 

suono delle gomme delle auto sull’asfalto bagnato alla fermata di un autobus in ritardo..

 

parole esaurite che spiegano come le cose siano cambiate o forse sono sempre state..

 

bimba orientale sull’autobus.. e l’affetto mondiale delle mamme!

 

primo giorno di palestra..

 

nell’attesa di essere chiamata.. desiderata.. sempre da chi non c’è.. e poi chi c’è?

 

c’è potenziale.. uno..due.. tre.. ma alla fine non c’è niente.. forse perchè non c’è abbastanza?! no.. non c’è stravolgente travolgimento..

 

ma poi lo voglio o no?!

 

vorrei riuscire ad essere davvero stronza!.. prendere senza dare.. pretendere e bruciare..

 

silenzio.. ancora..
sparire.. riapparire..
è un continuo illudersi e disilludersi sempre più in fretta..
la sfiducia aumenta.. ma nella realtà che c’è?!

 

uno scherzo.. un incontro.. un leggero imbarazzo e poi una lieve tristezza..
figurarsi poteva essere gioia.. le farfalle.. no.. niente.. non vogliono nascere..
e resta l’atroce compito di far intendere.. magari senza perdere..  difficile!

 

sonno.. stanchezza.. dormo..

che c’èultima modifica: 2008-11-04T00:02:09+01:00da es-senza83
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “che c’è

Lascia un commento