le due di notte

..non c’è stato niente da fare.. sono di nuovo nel baratro! mi sono di nuovo lasciata abbattere.. attorno a me non vedo che nonsenso, inutilità, insignificanza, vacuità, sofferenza, dolore, schifo, stupidità, ignoranza, delusione, tristezza..

 

tirano avanti, la maggior parte.. chi con rassegnazione, chi con l’illusione di “vivere”.. pochi si impegnano davvero.. tutti vanno incontro al loro destino.. a quello scorrere di vita così scontato..

 

nasci, cresci, scuola, università, lavoro, casa, matrimonio, figli, vecchiaia, e muori..

certo ti vivi un’epoca.. certo è il viaggio che conta non il traguardo..

 

ma perchè…???

 

non so se scrivo sotto effetto della maledetta, però io non faccio che convincermi del fatto che a me non accadrà.. a me sarà diverso.. soprattutto se continuo così.. sempre più chiusa in me.. sempre più misantropa.. sempre più sola.. al punto da non preoccuparmene quasi più…

 

sento di stare imboccando una brutta strada.. senza possibilità di ritorno.. e quasi inizio a credere che.. sola.. non riuscirò a salvarmi..

le due di notteultima modifica: 2008-12-28T13:39:00+01:00da es-senza83
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “le due di notte

Lascia un commento