di aspettarsi.. e di fattore..

vivere senza aspettativa..

 

è questo che cerco di fare da un po’.. e con piccoli ma buoni risultati.. vivo meglio.. si..

dovrei riuscirci di più e più a lungo.. perchè lo so che mi fa bene…

 

ma proprio quando stavo quasi per convincermi di stare imparando sempre più.. ecco che qualcosa viene a perturbare i miei delicati tentativi di vivere così.. e ricomincia la lotta dello sforzarsi di non aspettarsi.. certo il tempo e le batoste prese (che ho lasciato mi prendessero) sono a mio favore.. però esiste sempre quel fattore che, seppure spesso credo morto..in realtà dorme.. e attende solo di essere svegliato.. nonostante io faccia sempre molta attenzione a evitarlo..

accadono di quelle cose impreviste.. un involontario strattone sfuggito al controllo e.. e quel fattore si sveglia regalando piacevole stupore ma anche paura.. paura di ricominiciare.. paura di ricominciare ad aspettarsi.. e quindi a procurarsi delusioni.. e quindi a stare male e quindi a ricadere.. ogni volta più in fondo.. riammazzandolo.. quel fattore.. o almeno credendo di riammazzarlo.. ma di certo infliggendogli un ulteriore colpo su ammaccature che in realtà non sn mai guarite del tutto.. ammaccature che alla lunga lo rendono più stanco.. lo esauriscono.. e sempre più esausto me lo fanno credere morto..

 

almeno finchè un raggio di sole, non invitato, infiltrandosi nei luoghi più impensabili.. riesce a sfiorarlo.. quel tanto da dargli di nuovo ancora un po’ di forza per riprovare.. riprovare ancora una volta.. ancora una volta risalire e vedere..vedere se un po’ di felicità la si può toccare..

 

“tu sei qui.. e mi confondi…”

di aspettarsi.. e di fattore..ultima modifica: 2009-01-06T14:50:00+01:00da es-senza83
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “di aspettarsi.. e di fattore..

  1. Bisogna vivere con la speranza che domani sarà migliore perché non possiamo sapere cosa ci riserverà il futuro ed è meglio andare avanti fino alla fine magari constatando in maniera amara che i giorni sono passati tutti uguali in un mare di noia senza essere riusciti a trovarne il senso che pretendere in anticipo di conoscere quello che succederà. Jack

Lascia un commento