couch..

eccomi.. seduta su un divano di un monolocale al centro di rotterdam.. sola a casa.. una coperta sulle gambe e il laptop.. spotify suona..

quasi da non credere dove sono..

e in effetti non me ne rendo conto e vedo solo quello che vorrei e non ho.. e sento solo la pressione di questi giorni che hanno una scadenza..

e le idee.. invece di schiarirsi si confondono.. i punti fermi vacillano.. le domande ritornano.. aumentano.. il tempo passa, ma questo si sa già..

e sono triste.. maledetto cibo.. cambio paese ma ancora ci affogo dentro.. e ogni giorno dormo un po’ di più.. e vorrei lasciarmi cadere..

e questa volta non sono nemmeno gli ormoni..

fuori le strade sono bagnate.. prima ero in bici.. c’era vento..

aiuto.. ne uscirò mai.. ormai mi sento così ripetitiva.. eppure non riesco a cambiare.. sarebbe così semplice.. ma non riesco.. sono così viziata e comoda..

 

è tornato..

 

couch..ultima modifica: 2014-03-18T22:34:04+01:00da es-senza83
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento